Foglio di Collegamento

Foglio di collegamento settimanale

Talvolta crediamo più o meno coscientemente – come l’apostolo Giovanni – di detenere il monopolio del bene, della verità, dell’onestà e della sincerità. Pur senza arrivare a dire che negli altri non c’è nulla di bene, molte volte mettiamo la sordina alle lodi dovute al loro successo, ed è soltanto a malincuore che accettiamo qualche rara volta il loro punto di vista.
Con la Parola di Dio di questa domenica, la Chiesa ci mette in guardia contro questa mentalità: ci invita a bandire ogni settarismo, ogni grettezza di spirito, e farci un cuore aperto a tutti, un’anima senza frontiere. Ciò porta Gesù a respingere lo spirito di gelosia.
Con una maggiore severità, Gesù condanna il comportamento di colui, che con le sue paro-le o i suoi atti scoraggia i piccoli nella loro fede.
Riconosciamo anche noi di non aver il mono-polio del vangelo, come se ne fossimo i pro-prietari. Certe persone che non conoscono il vangelo gli sono talvolta più vicini di certi cristiani che si vantano di conoscerlo, ma che con le loro infedeltà ne sono invece molto lontani.
Adottiamo – senza secondi fini – un atteggiamento di umiltà e di carità fatto di apertura di cuore (per accettare e incoraggiare gli sforzi di chiunque) e di delicatezza nei con-fronti dei deboli. Cominciamo con l’estirpare il male che è in noi, prima di correggere gli altri.
• Per l’inizio del mese missionario: passerò in rassegna il mio tempo, soprattutto quello li-bero dal lavoro e dagli impegni del mio stato. Ne sceglierò una parte per farne dono agli altri, nei modi più diversi, dalla preghiera al volontariato, dal tempo offerto a qualche iniziativa ecclesiale a quello dedicato ad approfondire un tema sulla mondialità.

 

Scarica il foglio di collegamento settimanale